Passy / France

Città alpina dell’anno 2022

Passy

Città alpina dell’anno 2022

Fatti & Cifre

11319
Abitanti
2804m
Punto più alto in metri
8003
Superficie in ettari

Con Città alpina dell’ anno, il comune vuole mobilitare le sue forze vitali per accelerare la dinamica impegnata intorno ai suoi progetti.

A tal fine, attingerà all’esperienza acquisita dalla rete internazionale, un vero e proprio laboratorio di idee e di condivisione di esperienze. Sta lavorando alla progettazione di un programma remunerativo basato su tre pilastri principali

la transizione ambientale, una vera sfida per il comune in un contesto di cambiamento climatico, con la municipalizzazione del servizio di ristorazione collettiva e la ristrutturazione energetica degli edifici comunali. L’integrazione della mobilità dolce sul territorio sarà anche al centro delle riflessioni.

La pianificazione del territorio, che solleva la questione dell’equilibrio tra l’urbanizzazione, il numero di visitatori e la protezione delle aree naturali e agricole, in particolare con il progetto di un’Area Agricola Protetta nella pianura e le questioni di gestione del numero di turisti e dell’accessibilità alle aree naturali.

Il patrimonio della zona, con un insieme emblematico di architettura e arte contemporanea, così come un patrimonio naturale e tradizioni popolari.

Motivazione della Giuria…

Le ragioni di questa scelta si basano sul ruolo che Passy ha svolto e può svolgere a livello locale, non soltanto nel suo immediato circondario, ma anche a livello regionale, in funzione della sua posizione geografica strategica, un crocevia di passaggio da Ginevra per l’Italia e la Svizzera, l’autostrada e il traforo del Monte Bianco. Grazie alle riflessioni già avviate sulla tematica della qualità dell’aria (talvolta sotto forma di progetti), la città di Passy può giocare un ruolo strategico nell’Associazione “Città Alpina dell’Anno”, posizionandosi come promotrice di progetti e iniziative sulle questioni dell’utilizzo del riscaldamento a legna e della circolazione stradale nelle Alpi, nonché delle loro conseguenze a livello di inquinamento dell’aria.